Visura camerale: istruzioni per la lettura

La visura camerale è un documento della Camera di Commercio che contiene tutti i dati di un’azienda, società o impresa.

 

Le sezioni

La visura camerale è divisa in quattro sezioni.

  • La prima, ordinaria, contiene i nomi degli imprenditori che hanno un’attività individuale commerciale, le società di persone (tranne quelle semplici), di capitali, i consorzi, gli enti pubblici che svolgono attività commerciali e le società che si trovano all’estero ma che hanno sede amministrativa in Italia.
  • La seconda riporta i nomi di chi opera nell’artigianato, i piccoli imprenditori commerciali e le società semplici.
  • La terza raggruppa i professionisti, come avvocati, notai e altri studi professionali.
  • La quarta sezione, infine, riguarda gli enti o le società che svolgono attività di coordinamento e direzione.

 

Richiesta e tipi

La visura camerale può essere chiesta dalle società o dalle persone iscritte alla Camera di Commercio e da chi fa parte dei settori dell’agricoltura, artigianato e industria.

Esistono due tipi di visura camerale:

  • Ordinaria, che contiene i dati legali, economici e amministrativi della società, quelli anagrafici dei componenti e la natura giuridica dell’attività, il suo codice fiscale o la sua partita IVA, la data di fondazione, il tipo di attività che svolge ed eventuali cariche amministrative.
  • Storica, che riporta le variazioni che ci sono state (se ci sono state) all’interno della società nel corso del tempo, per esempio un cambio di sede legale o la vendita di quote.

 

Come si legge

Nelle prime pagine della visura camerale ci sono i dati principali dell’azienda e il QR code che, letto con dispositivi mobile, permette di verificare che la visura sia autentica e di chiederne l’originale all’archivio.

Di fianco al QR code si possono vedere i dati anagrafici completi e il numero REA (Repertorio Economico Amministrativo), l’indirizzo di posta elettronica certificata, il codice fiscale e la partita IVA, la data di fondazione della società e il codice ATECO (per le ATtività ECOnomiche), che cataloga le imprese nazionali per tipo di attività.

Infine, nella visura camerale ci sono i dati del capitale sociale, il numero dei soci, degli amministratori e degli impiegati.

 

Come si ottiene

La visura camerale si può chiedere alla Camera di Commercio, sia online che ai suoi sportelli. È sufficiente conoscere il nome della società o dell’imprenditore e il relativo codice fiscale.